Bando per l'erogazione di contributi alle PMI giovanili - Anno 2021  

Imprese (1)
Novità |  Privati |  Imprese |  Soci |  Territorio | 

Banca del Veneto Centrale ritiene che Soci e Clienti possano essere interessati ad alcune informazioni utili a sfruttare al meglio i benefici offerti dal BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI GIOVANILI  - ANNO 2021, con il quale la REGIONE VENETO intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) giovanili nel settore dell'artigianato, dell'industria, del commercio e dei servizi quale fattore determinante dello sviluppo economico e sociale del Veneto.

 

Il bando è finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile per un totale di tre milioni di euro. Si tratta, in particolare, di contributi a fondo perduto per l’acquisto, fra le altre cose, di attrezzature e macchinari nuovi, arredi, autocarri.

 

TERMINI E SCADENZE

Le domande di sostegno dovranno essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, a partire dalle ore 10:00 del giorno 20 settembre 2021, fino alle ore 12:00 del 30 settembre 2021.

 

CHI PUÒ USUFRUIRNE

I beneficiari del contributo sono le PMI dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • imprese individuali i cui titolari siano persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni;
  • società e cooperative i cui soci siano per almeno il sessanta per cento persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di età compresa tra i 18 e i 35.

Tali requisiti devono sussistere alla data del 20 settembre 2021.

 

L'impresa al momento della presentazione della domanda, a pena di inammissibilità, deve possedere i seguenti requisiti:

  1. essere regolarmente iscritta al Registro delle Imprese presso la CCIAA competente per territorio alla data del 20 settembre 2021;
  2. l’impresa dovrà “esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B;
  3. avere l'unità operativa in cui realizza l'intervento in Veneto;
  4. essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposta a procedure concorsuali in corso.

 

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

L'agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto ed è concessa:

  • nel limite massimo di euro 51.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 170.000,00;
  • nel limite minimo di euro 7.500,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a euro 25.000,00.

In fase di rendicontazione, la spesa ritenuta ammissibile deve essere almeno pari al 60% dell'importo originariamente riconosciuto in fase di ammissione all'agevolazione e non inferiore a euro 25.000,00.

 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammesse per partecipare al bando, ed ottenere il contributo, sono:

  • Acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature;
  • acquisto di arredi;
  • acquisto di negozi mobili;
  • acquisto di autocarri a esclusivo uso aziendale;
  • oneri notarili connessi alla costituzione della società;
  • spese per l’acquisto di software e per la realizzazione di sistemi di e-commerce;
  • spese generali, comprensive di spese riferite ad esempio a: spese per l’acquisto di brevetti, licenze, know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche tramite social network, acquisizione e realizzazione di spot video e radio, brochure, locandine, volantini o similari, creazione/gestione di newsletter o mailing list, canoni, locazioni e fitti, energia, spese telefoniche, etc.;
  • spese per opere murarie e di impiantistica.

Le spese:

  • devono essere sostenute esclusivamente dal beneficiario;
  • sostenute e pagate interamente dalle PMI a partire dal 1° settembre 2021 e, comunque, per le imprese di nuova costituzione, dalla data di iscrizione al Registro delle Imprese;
  • strettamente funzionali e necessarie all'attività dell'impresa richiedente il contributo;
  • sostenute e pagate interamente entro il 31 gennaio 2023;
  • riferite a beni e servizi acquistati a condizioni di mercato da terzi.

 

TESTO DEL BANDO E FAQ

Scarica: Allegato A Bando

Scarica: Allegato B Ateco

Scarica: Allegato C FAQ